3D-CUBRO-SPACE

Three-Dimensional CUlture of BROnchial mucosa in microgravity: a new model to study respiratory cell differentiation and stress during SPACE-flight

ENTE FINANZIATORE: European Space Agency (ESA) e National Aeronautic and Space Administration (NASA).

OBIETTIVI GENERALI: Questo progetto, presentato sul bando dell’Agenzia Spaziale Europea “International Space Life Sciences Research Announcement 2014” (ILSRA-2014), prevede una fase preliminare, a terra, in cui i campioni saranno preparati ed adattati all’International Space Station (ISS), che sarà svolta dai partner Americani, seguita da esperimenti sull’ISS, al termine dei quali i campioni saranno analizzati dai quattro gruppi con base in Europa al fine di studiare differenti aspetti cellulari e biomolecolari. Le ricerche cominceranno nel 2016 ed è previsto che terminino nel 2020.

RISULTATI ATTESI: Il progetto vuole dare un significativo e importante contributo alla conoscenza degli effetti dell’assenza di gravità sull’apparato respiratorio, e i risultati avranno ricadute per i successivi viaggi nello spazio, incluse le previste missioni dell’uomo sul pianeta Marte; inoltre, l’innovativo modello cellulare proposto e sperimentato potrà avere applicazioni nello studio dell’assenza di gravità anche in altri distretti anatomici.

PARTNERS: University of Southampton (UK), Leiden University Medical Centre (The Netherlands), Università di Palermo (Italy), University of Texas Medical Branch (UTMB) at Galveston (TX, USA), Wyle Laboratories (FL, USA), e National Aeronautic and Space Administration (NASA).

RUOLO DELLO IEMEST: Indagini sui campioni dopo il loro rientro sulla Terra: analisi morfologiche e dei livelli, dell’espressione e della localizzazione cellulare e subcellulare delle proteine da stress.