Albo News

2017       2016       2015        2014        2013       2012        2011        2010        2009

 

2017

 

***

12 luglio

Insieme per le malattie genetiche rare
"TMAU.. contro il disagio, la solitudine e l'emarginazione dei più piccoli..."
Università degli Studi di Messina - Dip. di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali - Lab. di Genetica Molecolare

 

***

15 giugno

PROROGA DEL TERMINE DI SCADENZA (14/07/2017) - AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR PER UN PROGETTO DI RICERCA
Progetto P.I.P.A.C. “Nuovi Percorsi Integrati per il paziente con Psoriasi/Artrite psoriasica e Comorbidità - Valutazione dell’indice di gradimento"

 

***

12 giugno

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO PER GIOVANI RICERCATORI DAL TITOLO: "SPERIMENTAZIONE DI TRATTAMENTI ANTIBATTERICI SU SUBSTRATI METALLICI”

- Domanda di partecipazione

 

***

9 maggio

Siamo lieti di invitarVi al FERNANDEZ OPEN STUDIO, un evento promosso da YO.CO.CU. nell'ambito della manifestazione Settimana delle Culture 2017 in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica della Sicilia e Archivio di Stato di Palermo, con il Patrocinio dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo, dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia I.E.ME.S.T. e dell'Accademia di Belle Arti Kandinskij di Trapani.

Durante l'Open Studio si potrà visitare l'Archivio Professionale dell'Ing. Giorgio Fernandez, vincolato recentemente dal MiBACT, ancora oggi custodito nello studio originale all’interno dell’edificio da lui stesso progettato e realizzato nel 1962. L'Archivio conserva la documentazione completa dei progetti a firma dell'Ingegnere in un arco temporale compreso tra il 1942 e il 2009.
In occasione di tale evento si potranno osservare alcuni degli elaborati grafici originali, lucidi, acquerelli etc., nonché gli strumenti e i tavoli da disegno del tempo.
La visita è un viaggio nel progetto di architettura: dalla genesi dell’idea con gli schizzi preparatori, alla definizione degli esecutivi con dettagli al vero.
L’Ingegnere Fernandez, classe 1920, sarà presente per illustrare i suoi lavori.

 

***

2 maggio

NanoWord Conference 2017, Boston: premiato un ricercatore I.E.ME.S.T. sul tema del contributo delle nanotecnologie per la sostenibilità dell’architettura
La Dr. Federica Fernandez, Direttore del Direttore del Centro Interdipartimentale “Nanotecnologie e Materiali innovativi per la Salute, l’Architettura e il Patrimonio Culturale” dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia, è stata invitata alla NanoWord Conference NWC 2017 che si è tenuta dal 3 al 5 Aprile a Boston in qualità di chairman della sessione: Nanotechnology and Nanosciences – Applications and Social Aspects. NanoWolrd Conference è il più importante evento mondiale sulle nanoscienze e sulle nanotecnologie, in cui scienziati provenienti dai cinque Continenti hanno avuto l’opportunità di confrontarsi tra loro e presentare l’avanzamento delle proprie ricerche ad aziende e produttori, sui temi delle scienze della vita, energia, ambiente, e sulle varie applicazioni industriali delle nanotecnologie.
L'obiettivo primario di NWC è quello di presentare lo stato dell’arte della ricerca, le più recenti acquisizioni e le tendenze globali frutto delle nanoscienze e delle nanotecnologie, promuovendo le interazioni interdisciplinali in grado di stimolare lo sviluppo di questo campo di ricerca. Particolare attenzione è stata posta sui materiali per l’energia, sulle nano-biotecnologie, le applicazioni per la salute e la sicurezza ambientale dei nanomateriali e lo sviluppo di nano-dispositivi.
La Dr. Federica Fernandez ha ricevuto una menzione di speciale apprezzamento per la sua relazione dal titolo Nanomaterials for Sustainable Architecture and Conservation of Cultural Heritage: State of Art and Perspectives, riscuotendo notevole successo per l’interdisciplinarietà e il rilievo delle tematiche trattate.

 

***

16 marzo

Lo IEMEST raggiunge nuovi traguardi:
https://www.goinginternational.eu/wp/de/the-euro-mediterranean-institute-of-science-and-technology-iemest-reaches-new-heights/

 

***

1 marzo

Una nuova scoperta, pubblicata sulla rivista internazionale “Journal of Proteome Research”, è stata realizzata nell’ambito di un progetto di ricerca che comprende ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.). In particolare, una linea modello di cellule neuronali è stata trattata con il peptide Aβ, uno degli attori principali del morbo di Alzheimer, per capire quali meccanismi biologici fossero modulati nelle fasi iniziali della malattia. Il dr Luigi Inguglia, ricercatore affiliato allo I.E.ME.S.T., ha eseguito l’analisi bioinformatica dei dati di spettrometria di massa su cellule trattate e controllo evidenziando la iporegolazione di fattori implicati nella biogenesi dei ribosomi e dei processi di splicing, eventi che in condizioni fisiologiche portano alla corretta produzione e maturazione delle proteine cellulari.
Questi dati, confermati da saggi di immunoblotting, mostrano quindi che una scorretta regolazione dei meccanismi correlati al metabolismo dell’RNA e dei componenti dello spliceosoma sia un evento chiave negli stadi precoci dell’insorgenza del morbo di Alzheimer.

 

***

9 febbraio

Bando di Concorso per titoli per il conferimento di un premio di Ricerca per Giovani Ricercatori dal Titolo: "Sperimentazione di trattamenti conservativi innovativi basati su nanotecnologie per la protezione di materiali lapidei naturali"
- Bando
- Domanda di partecipazione

 

2016

 

***

30 novembre

Un team di lavoro internazionale comprendente ricercatori dell’Università degli Studi di Palermo e dello IEMEST insieme con ricercatori polacchi (Medical University of Gdansk) e americani (University of Maryland) ha dimostrato un nuovo meccanismo di azione del chemioterapico doxorubicina in vitro. Questo meccanismo prevede l’induzione della senescenza replicativa attraverso il trattamento con basse dosi di farmaco capaci di indurre l’acetilazione della proteina HSP60. Nella linea cellulare di tumore polmonare indagata, l’Hsp60 forma un complesso con la proteina onco-soppressore p53 favorendo la progressione tumorale. L’acetilazione dell’Hsp60 favorirebbe il rilascio di p53 e l’attivazione della cascata di fattori che porterebbe all’instaurarsi del blocco della proliferazione cellulare. Il lavoro è stato pubblicato questo mese sulla rivista Cancer Letters (Impact Factor: 5.992) ed è scaricabile dal sito http://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0304383516306760

 

***

27 settembre

Ricerca anticancro: ricercatori palermitani partecipano alla scoperta di un chemioterapico che blocca le cellule tumorali.
In uno studio pubblicato da poco sulla rivista internazionale "Epigenetics", alcuni ricercatori dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (Manlio Vinciguerra, Francesca Rappa e Francesco Cappello), in collaborazione con scienziati italiani, inglesi, spagnoli, estoni, cechi e statunitensi, hanno dimostrato gli effetti e l’efficacia della guadecitabina, un chemioterapico, utile nel prevenire la progressione dell’epatocarcinoma, sia in vitro tramite l’utilizzo di modelli cellulari che in vivo tramite l’utilizzo di modelli murini. Lo studio è stato coordinato da Manlio Vinciguerra, mentre Francesca Rappa e Francesco Cappello hanno condotto i test e le valutazioni morfologiche.
L’epatocarcinoma è legato ad alterazioni epigenetiche come ad esempio l’iperespressione di varianti delle proteine istoniche e l’ipermetilazione dei promotori di alcuni geni oncosoppressori: su queste alterazioni si sta incentrando la ricerca di nuovi farmaci chemioterapici.
Il chemioterapico studiato in questo lavoro scientifico è un agente ipometilante di seconda generazione ed è in grado di bloccare la crescita delle cellule tumorali.
Uno degli aspetti più interessanti del lavoro è il fatto che la guadecitabina si sia mostrata efficace anche su modelli cellulari di epatocarcinoma che presentano una overespressione della variante istonica macroH2A e sono resistenti ad agenti ipometilanti di prima generazione.
Il link dove può essere consultato il lavoro:
http://www.tandfonline.com

Per informazioni:
Ufficio Stampa Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. – Dario Matranga 393 9956916

 

***

05 settembre

Importante risultato editoriale per ricercatori IEMEST
Antonio Palumbo Piccionello e Francesco Cappello hanno ricoperto il ruolo di Guest Editors per la prestigiosa rivista internazionale Current Pharmaceutical Design, curando la pubblicazione di un fascicolo speciale sulle prospettive future della terapia del morbo di Alzheimer. Lo sforzo editoriale vede il coinvolgimento di eminenti scienziati internazionali. Link al fascicolo: http://benthamscience.com/journals/current-pharmaceutical-design/volume/22/issue/26/

 

***

28 luglio

CARDIO-METABOLIC DISORDERS: 1ST IEMEST MEETING

 

***

13 luglio

Sicilia-California: allo Iemest di Palermo partono gli incontri bilaterali di scambio
Incontri d’affari, workshop, incontri bilaterali mirati a obiettivi di cooperazione e promozione del territorio siciliano sia sul piano delle risorse scientifiche che sul piano dello sviluppo delle imprese. Questi gli obiettivi principali della giornata Sicilia-California organizzata, la mattina di mercoledì 13 luglio 2016, alle ore 11,00, presso lo Iemest di Palermo (via Michele Miraglia, 20).
L’evento, promosso dal direttore dello Iemest Francesco Cappello e dal comandante Vincenzo Arcobelli (membro del Consiglio generale per gli italiani all'estero in USA e presidente emerito del CSNA USA), rappresenta il primo di un ciclo di appuntamenti che sono stati programmati per presentare agli investitori e al mondo accademico universitario californiano la comunità scientifica e le imprese siciliane per valutare le opportunità di collaborazione e di innovazione attraverso lo scambio del patrimonio di competenze, tecnologie, prodotti e servizi.

 

***

18 maggio

Dal 18 maggio 2016 l’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.), presieduto dal Prof. Bartolomeo Sammartino, ospiterà per due settimane un gruppo di studenti di Medicina della prestigiosa Università americana di Houston (UH) in Texas.
L’evento vedrà impegnati i giovani stagisti statunitensi, sotto la guida del Direttore del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali, Turismo, Ambiente e Patrimonio Culturale Dr. Fedele Termini, nella sperimentazione di una metodologia innovativa per la prevenzione e la cura del Disturbo Post-Traumatico da Stress, nell’ambito di un progetto internazionale che vede la partecipazione di alcuni importanti esperti internazionali nel campo tra cui Il Prof. Carl Lindahl, University of Houston, USA, la Prof. Laura Stark, University of Jyväskylä, Finlandia, la Prof. Coppelie Cocq, HUMlab Umeå University, Svezia, e la Prof. Licia Masoni dell’Università di Bologna.

 

***

14 aprile

Il progetto presentato da un gruppo di ricercatori dello IEMEST
(Principal Investigator: Filippo Macaluso; altri partecipanti: Kathy Myburgh, Valentina Di Felice, Fedele Termini, Antonella Marino Gammazza, Claudia Campanella, Rosario Barone e Maura Marino Gammazza) è stato selezionato per il bando Erasmus+ SPORT - Not-For-Profit European Sport Events. Il progetto, dal titolo “Families Live European Week of Sport” (FeEL EWoS), è un evento sportivo europeo no-profit per i bambini (6-14 anni) condotto simultaneamente in 6 paesi europei (Italia, Portogallo, Turchia, Islanda, Croazia e Spagna) durante la Settimana Europea dello Sport (EWoS) (19-25 settembre 2016). Durante il progetto, 12.000 bambini seguiranno dei seminari relativi alle tematiche promosse dal EWoS, ed effettueranno numerose attività sportive.
Per ulteriori informazioni, visitare il sito:
https://eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus.....

 

***

3 febbraio

Una ricerca sul muscolo scheletrico pubblicata su Nature “Scientific Reports”.
Pubblicati sulla rivista “Scientific Reports” (gruppo editoriale “Nature”) i risultati di uno studio sull’anatomia molecolare del muscolo scheletrico condotto da un gruppo di ricercatori dello IEMEST coordinato da Valentina Di Felice (primo nome: Rosario Barone) con la partecipazione del gruppo del Prof. Sergio Adamo dell’Università di Roma “La Sapienza”. In particolare le ricerche condotte hanno messo in luce per la prima volta il ruolo della proteina Hsp60 non solo nella biogenesi mitocondriale ma anche nel cross-talk tra le cellule muscolari mediato dagli esosomi. Molti esperimenti di questo lavoro sono stati svolti nei laboratori dell’Istituto realizzati grazie al finanziamento PONa3_00210. Questi risultati aprono nuovi scenari nella terapia di alcune patologie muscolari, dalla sarcopenia alla cachessia. Il lavoro può essere letto qui: http://www.nature.com/articles/srep19781.

 

***

18 gennaio

Una nostra ricerca dimostra un nuovo meccanismo per combattere il cancro al fegato.
Un team di lavoro internazionale comprendente ricercatori IEMEST oltre a colleghi inglesi (University College of London, Queen Mary University of London e Nottingham Trent University), olandesi (University Medical Center of Groningen), estoni (Tallin University of Technology), australiani (University of Sidney) e spagnoli (Campus Can Ruti), ha dimostrato per la prima volta un meccanismo attraverso il quale uno dei tumori più aggressivi del fegato (il carcinoma epatocellulare) è in grado di “difendersi” dalla chemioterapia. Questo meccanismo coinvolge l’istone macroH2A1 che viene proposto come un nuovo target per la terapia di questa forma di tumore molto diffuso nella popolazione occidentale ed associato a vari fattori di rischio come alcune infezioni, l’eccesivo consumo di alcool, le malattie metaboliche e vari agenti inquinanti. In questo studio il gruppo di Palermo, costituito da Francesca Rappa, Francesco Cappello e Manlio Vinciguerra (quest’ultimo Corresponding Author dell’articolo) ha condotto numerose indagini tra cui quelle morfologiche per la valutazione del danno epatico, della localizzazione subcellulare e dei livelli immunoistochimici degli istoni macroH2A1.1 e macroH2A1.2 in diversi modelli sperimentali. Cancer Research (I.F.: 9,329) è la rivista scientifica che si occupa di cancro più citata al mondo. L’articolo può essere letto online: http://cancerres.aacrjournals.org/content/early/2016/01/14/0008-5472.CAN-15-1336.abstract

 

2015

 

***

30 dicembre

RICERCATORI IEMEST SPIEGANO IN UNA PUBBLICAZIONE UNO DEI MECCANISMI DI AZIONE DI UN CHEMIOTERAPICO
Ricercatori dello IEMEST, guidati dalla Dr.ssa Claudia Campanella, leader della Sezione di Studi su micro- e nanovescicole come biomarkers, hanno dimostrato per la prima volta uno dei meccanismi di azione di un noto farmaco antitumorale, il SAHA (suberoylanilide hydroxamic acid). Questo meccanismo prevede la nitrazione della proteina mitocondriale HSP60 che, a seguito di ciò, viene rilasciata dalle cellule tumorali. L'HSP60 in genere protegge le cellule tumorali dallo stress. La sua secrezione attraverso gli esosomi da un canto favorisce la morte delle cellule tumorali, dall'altro attiva una risposta immune antitumorale. Il lavoro è stato pubblicato questo mese sulla rivista ONCOTARGET (Impact factor: 6,359): http://www.impactjournals.com/oncotarget/

 

***

12 novembre

Il 13 e il 14 Novembre, nell’ambito del convegno: “Scienza nell’Antico / Scienza per l’Antico. Dal sapere scientifico in età ellenistica all’archeologia virtuale” organizzato dalla Regione Siciliana, il ricercatore IEMEST Francesco Di Paola relazionerà sul caso studio de “Il Tesoro degli Argenti di Morgantina”, insieme ad altri colleghi del settore della Computer Science. Il Tesoro degli Argenti di Morgantina costituisce una delle più preziose collezioni del Museo Archeologico di Aidone. Nel rispetto degli accordi intrapresi tra il Governo Italiano e il Metropolitan Museum di New York, i 16 pezzi in argento dorato di pregiata fattura tornarono in Italia nel 2010. Indagini investigative stabilirono che i preziosi oggetti di età ellenistica (III sec. a.C.) provenissero dalla Casa di Eupolemos di Morgantina, probabilmente nascosti durante la II Guerra Punica. Prima del trasferimento al Metropolitan di New York il gruppo di ricerca ha stabilito di esaminare gli oggetti della collezione avviando una campagna diagnostica non invasiva con l’obiettivo di acquisire una banca dati utile al monitoraggio dello stato conservativo nel tempo e a garantire una divulgazione virtuale durante il periodo di assenza.

 

***

4 novembre

I ricercatori IEMEST Filippo Macaluso, Kathy Myburgh e Giosuè Lo Bosco hanno vinto la seconda call del progetto MYGEOSS per applicazioni innovative nel settore ambientale e sociale.
I nostri ricercatori hanno proposto l'app "eQUOS" (Environment Quality for Outdoor Sports - qualità dell'ambiente per gli sport all'aperto): utilizzando degli open database sul monitoraggio dell'ambiente, eQUOS suggerirà all'utente se eseguire uno specifico sport all'aperto in una determinata area geografica sulla base della qualità dell'ambiente, ossia clima, acqua, zone costiere, e composizione atmosferica. Per ulteriori informazioni, visitare il sito: http://digitalearthlab.jrc.ec.europa.eu/mygeoss/results2.cfm

 

***

30 settembre

Il Direttore dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia nella lista dei Top Italian Scientists.
Il prof. Francesco Cappello, Direttore dell'Istituto, è entrato nella classifica della top italian scientist elaborata dalla "VIA-Academy". Tale classifica comprende scienziati italiani di tutte le discipline (scientifiche ed umanistiche) operanti in italia e nel mondo. La classifica è stilata sulla base dell'h-index, l'indice che misura sia il numero delle pubblicazioni internazionali, sia il loro impatto sulla comunità scientifica internazionale valutato sul numero delle citazioni bibliografiche. L'elenco completo dei ricercatori inclusi nella Top Italian Scientist List è consultabile presso: http://www.topitalianscientists.org

 

***

29 settembre

L'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.) propone uno stage presso l'istituto finalizzato alla realizzazione di un sistema software a supporto dello studio della patogenesi dell'emiplegia alternante dell'infanzia, una malattia neurologica invalidante la cui patogenesi è poco conosciuta. Tale studio è frutto dell'adesione dello I.E.ME.S.T al consorzio internazionale IAHCRC (International Consortium for the Research on Alternating Hemiplegia of Childhood). L’emiplegia alternante dell'infanzia è una delle molte malattie rare neurologiche il cui costo per la ricerca e per il sostegno alle famiglie viene comunemente sostenuto da associazioni specifiche, quali ad esempio l'IAHCRC, oppure attraverso il lavoro volontario e le donazioni di privati cittadini. Per inviare la propria candidatura, inviare una email col proprio c.v. a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

***

29 luglio

Uno studio condotto da ricercatori IEMEST svela un possibile legame tra lipoproteine e asma
Uno studio condotto dai gruppi di ricerca dei Prof. Scichilone e Rizzo, ricercatori IEMEST, ha consentito di dimostrare per la prima volta che in soggetti asmatici le lipoproteine LDL meno pro-infiammatorie (LDL-1 e LDL-2) appaiono ridotte mentre le pro-infiammatorie (LDL-3 e LDL-4) sono elevate, rispetto ai controlli sani. Inoltre, le concentrazioni sieriche di LDL-1 (meno pro-infiammatoria) correlano positivamente con la funzione polmonare, mentre le concentrazioni sieriche di LDL-3 (pro-infiammatorie) sono inversamente associate con la funzione polmonare. Questi risultati suggeriscono che le LDL possano costituire un potente agente innescante le alterazioni infiammatorie delle vie respiratorie.

 

***

13 luglio

Uno studio correla l'obesità associata a resistenza insulinica all'Alzheimer
Due ricercatori IEMEST sono coautori di uno studio effettuato assieme a ricercatori del C.N.R. di Palermo, pubblicato su "Current Alzheimer Research" che correla la resistenza insulinica che si sviluppa in alcuni soggetti obesi con lo sviluppo della malattia di Alzheimer. In particolare, la resistenza insulinica determina, tra le altre cose, stress ossidativo e disfunzione mitocondriale nei neuroni delle cavie sottoposte a una dieta ad alto contenuto lipidico e questo porta a danni precoci patognomonici per la malattia di Alzheimer. Una terapia del dismetabolismo, quindi, può prevenire lo sviluppo di questa grave malattia neurodegenerativa in questa sottopopolazione di soggetti. Parte del lavoro è stato svolto adoperando le apparecchiature del Laboratorio di Neuroanatomia finanziato con fondi PON ‘Ricerca e Competitività’ 2007-2013, misura 4.1.1.4.
Per leggere il lavoro: qui

 

***

06 luglio

Un nuovo biomarker per il carcinoma del colon e del retto
Un gruppo di ricercatori dello IEMEST, coordinati dal prof. Francesco Cappello, ha pubblicato sulla rivista “CANCER” (l’organo ufficiale dell’American Cancer Society) un lavoro su un nuovo marker per la diagnosi e il follow-up dei pazienti affetti da carcinoma del colon e del retto. In questo lavoro viene mostrato che una proteina da stress (Hsp60) legata agli esosomi (vescicole secrete dalle cellule tumorali) è presente a livelli molto elevati nei pazienti che si sottopongono all’intervento e che i livelli della stessa si riducono drasticamente una settimana dopo l’intervento. Questo rende la ricerca dell’Hsp60 esosomale uno strumento per la diagnosi e il follow-up di questo cancro. Il lavoro è stato condotto in collaborazione con ricercatori dell’Università di Palermo, dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma e dell’Università del Maryland di Baltimora, USA.
L'articolo è accessibile on-line: qui

 

***

03 giugno

Presso l’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia un centro per lo studio delle chaperonopatie del sistema nervoso.
Il sistema degli chaperoni molecolari partecipa allo sviluppo, al funzionamento, alla protezione e alla riparazione dei danni del sistema nervoso, dal momento del concepimento fino alla vecchiaia. Continua a leggere qui.

 

***

25 maggio

Giuseppe Venturella invitato a relazionare un congresso sul ciliegio selvatico a Chiusa Sclafani (Palermo)
Giorno 13 giugno 2015, in Piazza Castello a Chiusa Sclafani (Palermo), nell'ambito della 46 Sagra delle Ciliegie, si terrà un convegno sul Ciliegio, il Prof. Giuseppe Venturella, ordinario di Botanica Forestale e Micologia e Responsabile della Sezione di Botanica ambientale e micologia applicate agli ecosistemi agrari e forestali dello IEMEST, presenterà una relazione su "Aspetti botanici, ecologici e distributivi del Ciliegio selvatico"

 

***

21 maggio

Un giovane ricercatore dell'Istituto è stato premiato per una ricerca sul diabete e le malattie del fegato.
Il Dott. Angelo Maria Patti, componente della Sezione di Aterosclerosi, Diabete e Prevenzione Cardiovascolare diretta dal Prof. Manfredi Rizzo, è uno dei quattro vincitori della 1° borsa di studio in memoria di Carmelo Schembari. Il Dr. Patti è stato premiato per la sua attività di ricerca sugli effetti metabolici dei nutraceutici in pazienti con diabete di tipo 2 e steatosi epatica.

 

***

20 maggio

Un autorevole “Position Paper” sulle funzioni fisiologiche delle vescicole extracellulari.
Francesco Cappello, componente del Management Committee della COST action ME-HAD, è tra gli autori dell’importante lavoro sul ruolo fisiologico delle microvescicole e sugli esosomi. L’attenzione verso questo tema di ricerca è crescente anche a seguito della scoperta che queste vescicole possono essere prelevate da tutti i fluidi biologici umani (come ad esempio sangue, urina, saliva, etc.) e possono essere usati non solo come markers diagnostici e prognostici ma anche come strumenti terapeutici di diverse malattie dell’uomo, come il cancro, le malattie cardiovascolari e quelle infiammatorie croniche. Lo studio, pubblicato sul Journal of Extracellular Vesicles, può essere letto on-line cliccando qui.

 

 

***

19 maggio

Un ormone come potenziale agente anticancro.
Due ricercatori IEMEST, Antonella Marino Gammazza e Francesco Cappello, hanno preso parte ad uno studio condotto con colleghi delle Università di Gdansk e di Rzeszow, Polonia, che ha mostrato l’attività antitumorale del 2-Methoxyestradiolo, un metabolita fisiologico dell’estradiolo, un estrogeno prodotto dalle ovaie. Questo ormone si è dimostrato in grado di arrestare il ciclo cellulare delle cellule tumorali e indurne la morte cellulare programmata (apoptosi). Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Oncotarget. Il lavoro può essere letto on-line cliccando qui.

 

***

18 maggio

Ricercatori IEMEST partecipano ad uno studio sulle alterazioni del metabolismo glicidico.
La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Cell Physiology e ha riguardato gli effetti del “glucagon like peptide-2” (GLP-2) sul metabolismo di cavie trattate con una dieta iperlipidica. Il GLP-2 agisce come fattore protettivo contro l’alterazione del metabolismo del glucosio. Il lavoro può essere letto on-line cliccando qui. Hanno partecipato Francesca Rappa e Francesco Cappello.

 

***

Un ricercatore dell’Istituto EuroMediterraneo di Scienza e Tecnologia nella Top Italian Scientist.

Il prof. Manfredi Rizzo, Direttore del Dipartimento della Salute della Popolazione, Nutraceutica e Biomarkers è entrato nella classifica della top italian scientist elaborata dalla via-academy. tale classifica comprende scienziati italiani di tutte le discipline (scientifiche ed umanistiche) operanti in italia e nel mondo. la classifica è stilata sulla base dell'h-index, l'indice che misura sia il numero delle pubblicazioni internazionali, sia il loro impatto sulla comunità scientifica internazionale valutato sul numero delle citazioni bibliografiche. http://www.topitalianscientists.org

 

***

Il prof. Francesco Cappello parteciperà come Invited Speaker al meeting "Experimental Biology 2015", che si terrà dal 27 marzo all'1 aprile a Boston, con una relazione dal titolo "Role of chaperones in healthy bowel and IBD"

 

***

 

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DELLA PESCA MEDITERRANEA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA E L'ISTITUTO EURO-MEDITERRANEO DI SCIENZA E TECNOLOGIA (IEMEST) PER LA REALIZZAZIONE DEL CLUSTER BIOMEDITERRANEO IN ATTUAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA EXPO 2015 SpA E REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO AGRICOLTURA, SVILUPPO RURALE E PESCA MEDITERRANEA

 

***

 

PROGETTO CYBER BRAIN: PRIMA PUBBLICAZIONE SU RIVISTA “NATURE”

Una ricerca del Dipartimento di Medicina d’avanguardia e Neuroscienze dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (IEMEST) è stata pubblicata il 24 marzo sulla rivista internazionale del gruppo Nature “Scientific Reports”. La Dr.ssa Antonella Marino Gammazza, principal investigator dello studio, racconta: << Lo studio è tra i primi ad esplorare la relazione tra l’epilessia del lobo temporale (ELT), il più frequente tipo di epilessia non trattabile, e l’espressione di una delle più importanti proteine anti-stress, denominata Hsp60. Il lavoro è stato condotto utilizzando sia un modello animale sia campioni umani. Nel primo sono stati valutati i livelli e l’espressione di Hsp60 a livello ippocampale e nel sangue. Un aumento di Hsp60 è stato osservato non solo nel tessuto ippocampale degli animali che incorrevano nell’attacco epilettico ma anche nel loro plasma. Molto interessante è il dato di una correlazione esistente tra l’aumento della proteina in circolo e l’elevata eccitabilità neuronale. Analogamente, i livelli di questa proteina si sono rivelati molto elevati nel plasma dei pazienti affetti da epilessia dopo che questi erano incorsi nella crisi epilettica. In conclusione, gli elevati livelli circolanti di Hsp60 possono essere considerati come biomarcatori di stress riflettendo il danno neuronale a livello dell’ippocampo >>.

Questo studio è stato condotto in collaborazione con ricercatori dell’IRCCS “NEUROMED” di Isernia ed è il primo lavoro che ha visto l’impiego delle apparecchiature acquisite col progetto PON 2007-2013, finanziato dal MIUR e denominato “CYBER BRAIN” (codice del progetto: PONa3_00210), per la costituzione di un laboratorio molto avanzato di Neuroanatomia a Palermo presso lo IEMEST. A questo lavoro hanno preso parte anche ricercatori dell’Università del Maryland di Baltimora, USA, dell’Università of Cardiff, Regno Unito, e dell’Università di Malta. Il Presidente dello IEMEST Bartolomeo Sammartino e il Direttore Francesco Cappello manifestano la loro soddisfazione nel conseguimento dell’importante traguardo raggiunto grazie anche al finanziamento PON ricevuto dall’Istituto e alla collaborazione con gli altri partners, tra cui l’IRCCS “Neuromed”.

La pubblicazione è accessibile gratuitamente on-line al seguente indirizzo:

http://www.nature.com/srep/2015/150324/srep09434/full/srep09434.html#affil-auth

 

***

 

Francesco Cappello, Direttore dello IEMEST, ha ricevuto la nomina a Adjunct Associate Professor alla Temple University College of Science and Technology, Department of Biology, Philadelphia, USA. Il riconoscimento porterà allo sviluppo di nuove forme di collaborazione tra le due istituzioni nel campo della biomedicina.

 

***

Un ricercatore dell’Istituto EuroMediterraneo di Scienza e Tecnologia nella Top Italian Scientist.

Il Prof. Giovanni Li Volti, Direttore del Dipartimento di Biologia dello Stress, Epigenetica, Sport e Salute è entrato nella classifica della Top Italian Scientist elaborata dalla VIA-Academy. Tale classifica comprende scienziati italiani di tutte le discipline (scientifiche ed umanistiche) operanti in Italia e nel mondo. La classifica è stilata sulla base dell'h-index, l'indice che misura sia il numero delle pubblicazioni internazionali, sia il loro impatto sulla comunità scientifica internazionale valutato sul numero delle citazioni bibliografiche. Tra i nomi che spiccano tra i primi posti della classifica stilata troviamo ricercatori del calibro di: Carlo Croce, Giuseppe Remuzzi, Umberto Veronesi, Silvio Garattini, Carlo Rubbia e Antonio Zichichi. “Mi sento molto onorato a far parte di una così prestigiosa classifica”, commenta il Prof. Li Volti “Mi sento orgoglioso di rappresentare il mio paese ed in particolare i giovani ricercatori del sud del nostro paese”. “Ovviamente”, continua Li Volti, “bisogna tener conto dei limiti della classifica. L’h-factor funziona principalmente come paragone tra ricercatori del medesimo campo disciplinare, e privilegia chi ha una lunga carriera alle spalle rispetto ai giovani, per quanto brillanti. L'indice varia infatti sensibilmente tra ambiti diversi (è piuttosto alto ad esempio in campo biomedico ed in fisica). Inoltre, dall'uso di questi dati bibliometrici escono di solito svantaggiati i ricercatori che non pubblicano in inglese”.

 

SCOPERTA DEL SITO MEGALITICO DELLA “PETRA DELLA MADONNA” A VALLEDOLMO - Relazione del Prof. Carmelo Montagna

 

***

 

2014

 

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI UN PREMIO PER L’ATTIVITA’ DI RICERCA SVOLTA SULLA PREVENZIONE CARDIO-METABOLICA

Domanda di Partecipazione

 

***

 

BANDO DI CONCORSO PER IL CONFERIMENTO DI UN PREMIO PER L’ATTIVITA’ DI RICERCA SVOLTA SULLE TERAPIE ANTI-DIABETICHE INNOVATIVE

Domanda di Partecipazione

 

***

 

STUDIO DI NEUROSCIENZE - in collaborazione con ricercatori di baltimora, pubblicato su NATURE SCIENTIFIC REPORT

Hanno preso parte Angileri Francesca, Francesco Cappello and Alberto JL Macario, ricercatori IEMEST

 

***

 

AGGIUDICAZIONI PROGETTO CYBER BRAIN

Aggiudicazione definitiva Bio-rad CIG 5672269873

Aggiudicazione definitiva Bio-rad CIG 5672270946-trasbold

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 56032815C1

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603282694

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 560328483A

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 56032869E0

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603288B86

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603289C59

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603292ED2

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 560370105B

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603792B70

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 56038489A7

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 56039383EE

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5603981769

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 5604072283

Aggiudicazione definitiva Biosigma CIG 56041166D1

Aggiudicazione definitiva Carlo Erba CIG 5635803BC0

Aggiudicazione definitiva Ecosistemi CIG 5604469A1E

Aggiudicazione definitiva Ecosistemi CIG 5604494EBE

Aggiudicazione definitiva Ecosistemi CIG 57002982B8-armadio per acidi e basi

Aggiudicazione definitiva Ecosistemi CIG 570030587D

Aggiudicazione definitiva Ecosistemi CIG 5700307A23

Aggiudicazione definitiva Euroclone CIG 56358778D2

Aggiudicazione definitiva Euroclone CIG 5657080219

Aggiudicazione definitiva Labfor CIG 5700375243

Aggiudicazione definitiva Veolia CIG 5635720743

Aggiudicazione definitiva Biosigma CAPPA A FLUSSO LAMINARE

Aggiudicazione definitiva MICROTECH

Aggiudicazione definitiva THERMO FISHER CROMATOGRAFO

Aggiudicazione definitiva THERMO FISHER SPETTROMETRO

 

***

 

Going International dedica un articolo al sito web IEMEST sulle Chaperonopatie, le patoligie correlate ai meccanismi anti-stress. Going International è il più grande provider europeo e la più importante piattaforma di informazioni in ambito medico-scientifico e della salute.

Per leggere l'articolo: http://www.goinginternational.eu/wp/de/website-on-the-chaperonopathies/

***

 

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA PER ADDESTRAMENTO ALL’ATTIVITA’ DI RICERCA SU UN PROGETTO DAL TITOLO:
“Isolamento di miceli e preparazione di estratti da macrofunghi di interesse alimentare, medicinale e commerciale finalizzato alla costituzione di una spore bank e di una spawn bank”

Scarica il bando - Scarica la domanda

***

 

Alberto JL Macario: <<Lo IEMEST luogo d’eccellenza dove poter fare ricerca e promuovere lo sviluppo economico ed intellettuale>>.

http://palermo.sudpress.it/_/stress-e-proteine-intervista-ad-alberto-macario/

 

***

 

Aggiudicazione definitiva POS DATA

Scarica il documento

 

***

Aggiudicazione definitiva ECOSISTEMI

Scarica il documento

 

***

 

Aggiudicazione definitiva Nikon Instruments S.p.A.

Scarica il documento

 

***

 

 

Aggiudicazione definitiva BECTON DICKINSON (BD)

Scarica il documento

***

 

CONVEGNO "INFORMIAMO LE PMI"

Sabato 29 marzo alle 10.30 al Castello Chiaramonte, in piazza Cavour a Favara il presidente, prof. Bartolo Sammartino illustrerà le importanti novità offerte da “Horizon 2020”, il più ricco programma per l'innovazione e la ricerca mai messo in campo dall'Ue, che nel periodo 2014-2020 distribuirà finanziamenti per oltre 70 miliardi di euro.

link alla notizia

***

PRESTIGIOSO PREMIO CONFERITO AL RICERCATORE IEMEST MAURO PESSIA

Lo scorso sabato 22 marzo 2014, è stato conferito il premio Telethon a Mauro Pessia, ricercatore in forza al nostro Istituto, per la sua attività di ricercatore condotta sia in Italia (presso l’istituto Mario Negri) che all’estero (in particolare presso il Vollum Institute for Advanced Biomedical Research). Il premio di oggi si pone in linea di continuità con il prestigioso riconoscimento di "Principale Successo della Ricerca Telethon" conferito al Prof. Pessia nel 1998. Gli studi del Prof. Pessia vertono sulle canalopatie e sui processi neurofisiologici regolati dai canali ionici.

***

UNO STUDIO IN COLLABORAZIONE CON LA NASA SULLE MALATTIE RESPIRATORIE

Presentato allo Steri, lo scorso 13 marzo 2014, nel corso del secondo meeting “Galveston -Palermo”, il progetto che ricercatori dell’Università di Palermo e dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia, assieme ad altri partner europei, americani e australiani, stanno portando avanti assieme alla National Aeronautics and Space Administration (NASA) di Houston.
Questo progetto sarà portato avanti a Palermo da un gruppo di giovani ricercatori capitanati dal Prof. Fabio Bucchieri. Il progetto riguarda lo studio del differenziamento della mucosa bronchiale in condizioni di microgravità e di assenza di gravità e i risultati che saranno conseguiti avranno importanti ricadute nella comprensione dell’insorgenza delle malattie respiratorie nonché nella loro terapia.

***

 

PROGETTO CYBER BRAIN - AVVISO AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA LAVORI

Scarica il documento

 

***

 

Aggiudicazione definitiva LEICA

Scarica il documento

 

***

 

 

Secondo Meeting Galveston e Palermo

 

***

 

 

Aggiudicazione definitiva POLYMED

Scarica il documento

 

***

 

REGOLAMENTO SERVIZI FORNITURE IN ECONOMIA CYBER BRAIN

Scarica il regolamento

 

***

 

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UN PREMIO DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI DAL TITOLO: “SFIDE SOCIALI NELL’AMBITO DELLA SALUTE DELL’UOMO”

Scarica Bando - Scarica Domanda di partecipazione

 

***

 

Life Safety and Security (LiSS), la rivista scientifica open access dello IEMEST, è stata presentata da Going International nella sezione "Special of the month".
Leggi l'articolo: http://www.goinginternational.eu/wp/de/?p=2715

 

***

 

2013

 

PROGETTO CYBER BRAIN
AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA AHSI

 

***

Tirocini NEET:
le Vacancies per Biologo e Biotecnologo pubblicate in data 19/09/2013 sono state ritirate per ragioni tecniche.
In futuro potranno essere pubblicati nuove Vacancies.

 

***

Masters per l'Anno di Studi 2013-2014
in partnership con L’Università L.U.de.S. – Libera Università degli Studi di Scienze Umane e Tecnologiche di Lugano, Svizzera:
la scadenza delle domande di iscrizione è prorogata, per tutti i Corsi di Masters, al 31 Ottobre 2013.

 

 

 

 

***

Pubblicata la graduatoria finale dei candidati al Corso CyberBrain

 

Pubblicati i punteggi dei titoli dei candidati al Corso CyberBrain

 

***

Pubblicata la Commissione e il Calendario per le selezioni per il Progetto di Alta Formazione "CyberBrain"

 

***

 

Pubblicato il bando per il Progetto di Formazione con Borsa di Studio dal titolo "Alta Formazione per il Polo di Innovazione Cyber Brain". Scadenza delle domande: 31 luglio 2013.

***

Importante studio sulla correlazione tra invecchiamento e malattie epatiche

Il processo dell’invecchiamento predispone a disfunzioni epatiche. Comprendere come l’invecchiamento influenza la patologia molecolare delle malattie epatiche è di fondamentale importanza. Nella review “Liver disease and aging: friends or foes?” pubblicata sul prestigioso giornale Aging Cell, il nostro ricercatore IEMEST Dr. Manlio Vinciguerra, ricercatore anche presso l’University College London, discute le cause del fatto sorprendente che comuni malattie epatiche come la steatosi non alcolica, la steatoepatite non alcolica, la cirrosi e l’epatocarcinoma compaiono con una frequenza inferiore negli individui con più di 70 anni.

Ref: Sheedfar F, Di Biase S, Koonen D, Vinciguerra M. Liver diseases and aging: friends or foes? Aging Cell. 2013 Jul 1. doi: 10.1111/acel.12128. [Epub ahead of print]

***

 BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO
DI UN PREMIO DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI

Bando_premio_di_ricerca_IEMEST_2013.pdf

 

***

 Torna su

2012

Bando per la selezione di idee e progetti innovativi

CALL FOR PROPOSALS

“WORKING INTELLIGENCE, SPREADING KNOWLEDGE”

 

versione scaricabile

  

***

 

 Lo IEMEST organizza il corso di I livello di GIS che offre ai suoi iscritti la possibilità di migliorare le competenze di giovani laureati, professionisti e impiegati della pubblica amministrazione circa l'uso delle nuove tecnologie applicate alla gestione dell'informazione geografica digitale in ambiente GIS (Geographical Information System) per la pianificazione del territorio e dell'ambiente.

Locandina informativa

  

***

IEMEST: A new vision and platform to enhance the progress of research and dissemination of knowledge in natural and social sciences

Published by: Going International Information Services

 

Article

***

 

BANDO PER BORSA DI STUDIO 2012
  
L’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia, nell’ambito delle proprie attività statutarie, bandisce un concorso per soli titoli a favore di un/a giovane siciliano/a, spiccatamente capace, di età inferiore a 30 anni, per il conferimento di una borsa di studio per merito. 
  


 

***

   

STUDIO SULLA BRONCOPNEUMOPATIA CRONICA OSTRUTTIVA

 

Pubblicato su PLOS ONE 

La broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) è una delle malattie più invalidanti dell’uomo, causata prevalentemente dal fumo di sigaretta e caratterizzata da una progressiva ostruzione delle vie aeree. Molti soggetti ogni anno nel mondo muoiono a causa delle complicanze di questa patologia. In uno studio condotto da un gruppo guidato dal Prof. Francesco Cappello, a cui hanno partecipato ricercatori della Fondazione “S. Maugeri” I.R.C.C.S. – leader nazionale nel campo della clinica del lavoro e della riabilitazione – e delle Università di Ferrara, Torino, Padova e Baltimora (U.S.A.), sono state identificate delle nuove molecole coinvolte nell’induzione e nel mantenimento della flogosi che sta alla base dell’ostruzione delle vie aeree. << Queste molecole sono dette “chaperoni” o “heat shock proteins” >> racconta il prof. Cappello, << e mentre il loro ruolo fisiologico è quello di difendere le cellule dallo stress indotto da vari fattori (ad esempio, il fumo di sigaretta), in questa malattia alcune di esse vengono iperespresse e finiscono per aumentare l’attività delle cellule infiammatorie. In questo lavoro descriviamo per la prima volta alcuni meccanismi molecolari coinvolti nella loro iperespressione. Questi risultati potranno portare a terapie più efficaci per la BPCO >>.

  

La pubblicazione è scaricabile attraverso questo linkhttp://dx.plos.org/10.1371/journal.pone.0028200

  

*** 

Nuove potenzialità terapeutiche delle staminali cordonali

  

Le cellule isolate dalla gelatine di Wharton del cordone ombelicale (WJC) sono uno strumento terapeutico promettente nel trattamento di tumori e di patologie muscolo-scheletriche, neurodegenerative ed epato-pancreatiche. Recentemente il Dr. La Rocca, ricercatore IEMEST, ha curato la realizzazione di un numero speciale della rivista “The Open Tissue Engineering and Regenerative Medicine Journal” dal titolo: “Wharton’s jelly mesenchymal stem cells: tissue regeneration and beyond”, nel quale sono stati pubblicati contributi (reviews e articoli originali) da parte di molti pionieri del campo che lavorano in laboratori internazionali all’avanguardia in Belgio, Canada, Germania, Giappone, India, Svizzera e USA, oltre che in Italia (i gruppi italiani fanno capo alle Università di Chieti, Milano, Padova e Palermo). Gli aspetti biologici delle WJC, le loro caratteristiche immunologiche e le indicazioni terapeutiche sono discussi nelle reviews, mentre i lavori originali riportano nuove scoperte su isolamento, coltura, caratteristiche ed uso delle WJC nella terapia cellulare. Questo numero speciale fornisce quindi importanti avanzamenti nella definizione delle nuove frontiere che possono essere raggiunte con l’utilizzo delle WJC, specie in ambito di medicina rigenerativa.

  

Il numero speciale è disponibile per il download gratuito a questo indirizzo: http://www.benthamscience.com/open/totermj/openaccess2.htm

  

  

***

Torna su

2011

Nuova scoperta: Due nuove molecole predittive nell’infarto del miocardio

In questo studio pilota che sarà pubblicato sul prossimo numero di Translational Research (2011;157:285–292) abbiamo determinato i livelli sierici di Hsp60 e Hsp32 in 40 pazienti con infarto acuto del miocardio (IAM) per verificare il loro significato clinico e il potenziale prognostico. Abbiamo anche eseguito un’analisi bioinformatica della struttura delle due molecole per comprenderne il meccanismo di rilascio dalle cellule. Tutti i pazienti sono stati seguiti per sei mesi per registrare eventuali complicanze post-infarto.

L’analisi multivariata ha mostrato che livelli elevati di Hsp60 sono predittivi di complicanze post-infartuali; invece, i livelli di Hsp32 correlavano con una minore severità di malattia coronaria. Questi risultati inoltre suggeriscono che Hsp60 e Hsp32 rivestono ruoli differenti nella patogenesi dell’infarto acuto del miocardio.

 

 

***

L’Istituto Euro Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (IEMEST), il Dipartimento di Biomedicina Sperimentale e Neuroscienze Cliniche (BIONEC) dell’Università degli Studi di Palermo e l’Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario (ERSU) di Palermo;

presentano

il bando di concorso:

  

“L’ANATOMIA NELL’ARTE”

Concorso di arti visive e applicate in onore delle celebrazioni del 500° anniversario dalla nascita di Giovanni Filippo Ingrassia

Bando del concorso - L'anatomia nell'arte.pdf

***

Torna su

2010

 

Bando di Concorso per titoli per il conferimento di una Borsa di Studio per attività di ricerca su un progetto dal titolo:  

"Studio bioinformatico e computazionale della chaperonina mitocondriale umana Hsp10"

  

Bando borsa di studio IEMEST.pdf

***

(Luglio 2010)

 

Una nuova scoperta sulla patogenesi delle malattie infiammatore croniche pubblicata su “Cell Stress and Chaperones”

In questo lavoro abbiamo valutato, in campioni di mucosa colica di pazienti affetti da malattia di Crohn e rettocolite ulcerosa, i livelli delle chaperonine mitocondriali Hsp60 e Hsp10 e la quantità di cellule infiammatorie. I livelli di entrambe le chaperonine, così come delle cellule infiammatorie, erano più elevati nella mucosa dei pazienti che nei controlli sani. In particolare, abbiamo evidenziato una colocalizzazione di queste molecole soprattutto nell’epitelio ma non nella lamina propria della mucosa, dove la quantità di Hsp60 era maggiore di quella dell’Hsp10. Poiché queste chaperonine sono implicate nell’attivazione del sistema immune e nell’infiammazione, con questo lavoro per la prima volta proponiamo che esse siano implicate nella patogenesi di queste due malattie infiammatorie croniche dell’intestino che, conseguentemente, potrebbero essere annoverate tra le chaperonopatie.

 

***

(Febbraio 2010)

Nuova scoperta:

Una proteina secreta dai tumori può diventare un marker diagnostico e terapeutico

pubblicata su: PLoS ONE

I tumori hanno spesso alti livelli di Hsp60. Inoltre, l’Hsp60 può essere ritrovata nel siero di soggetti con neoplasie. In questo lavoro si dimostra per la prima volta che l’Hsp60 può essere secreta da cellule tumorali umane attraverso un meccanismo di secrezione attivo. Questa osservazione, riproducibile in diverse linee tumorali, probabilmente riflette un fenomeno generale presente anche nei tumori in vivo. Infine, i dati presentati dimostrano la presenza di Hsp60 nella membrana delle cellule tumorali. I risultati di questo studio lasciano intravedere importanti prospettive diagnostiche, prognostiche e terapeutiche in ambito oncologico.

 

***

Torna su

2009

(Novembre 2009)

 

Nuova scoperta: Un nuovo supporto biologico per differenziare precursori cardiaci in miocardiociti

pubblicato su Journal of Cellular Physiology

Negli ultimi anni, uno degli obiettivi principali della ricerca in ambito cardiologico è stato differenziare cellule staminali in senso miocardiocitario, e l’attenzione di diversi gruppi si è centrata sulle cellule staminali miocardiche. In questo studio, abbiamo isolato e caratterizzato un tipo di cellule da miocardio di ratto adulto che abbiamo fatto crescere in un particolare tipo di supporto biologico (collagen I/OPLA scaffold) e coltivato con siero di cavallo, ottenendo una buona differenziazione miocardiocitaria. I risultati aprono nuovi scenari in biomedicina e per la terapia delle malattie del cuore.

 

***

(Agosto 2009)

 

Nuova scoperta: Conseguenze dell'infezione da Clamidia Tracomatis:

sviluppo di malattie autoimmuni o immunità anticancro?

L’infezione da Clamidia Tracomatis è una delle cause più frequenti di patologie dell’apparato riproduttivo, nonce di infertilità. Questo articolo vuole far centrare l’attenzione sugli effetti patogenetici della produzione di Hsp60 da parte della Clamidia, in quanto questa proteina presenta numerosi epitopi in comune con la controparte umana, potendo determinare cross-reattività e insorgenza di patologie autoimmuni. Allo stesso tempo, poiché alcuni tumori possono esprimere Hsp60 sulla loro superficie, gli autoanticorpi prodotti a seguito di una infezione asintomatica di clamidia possono debellare una neoplasia insorgente ancor prima che questa diventi clinicamente evidente.

 

 

***

Torna su

5x1000

5x1000

Lavora con noi

News

 

 

***

12 luglio

Insieme per le malattie genetiche rare
"TMAU.. contro il disagio, la solitudine e l'emarginazione dei più piccoli..."
Università degli Studi di Messina - Dip. di Scienze Biomediche, Odontoiatriche e delle Immagini Morfologiche e Funzionali - Lab. di Genetica Molecolare

 

***

15 giugno

PROROGA DEL TERMINE DI SCADENZA (14/07/2017) - AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR PER UN PROGETTO DI RICERCA
Progetto P.I.P.A.C. “Nuovi Percorsi Integrati per il paziente con Psoriasi/Artrite psoriasica e Comorbidità - Valutazione dell’indice di gradimento"

 

***

12 giugno

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA DI STUDIO PER GIOVANI RICERCATORI DAL TITOLO: "SPERIMENTAZIONE DI TRATTAMENTI ANTIBATTERICI SU SUBSTRATI METALLICI”

- Domanda di partecipazione

 

***

9 maggio

Siamo lieti di invitarVi al FERNANDEZ OPEN STUDIO, un evento promosso da YO.CO.CU. nell'ambito della manifestazione Settimana delle Culture 2017 in collaborazione con la Soprintendenza Archivistica della Sicilia e Archivio di Stato di Palermo, con il Patrocinio dell'Ordine degli Architetti della Provincia di Palermo, dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia I.E.ME.S.T. e dell'Accademia di Belle Arti Kandinskij di Trapani. continua a leggere...

 

***

2 maggio

NanoWord Conference 2017, Boston: premiato un ricercatore I.E.ME.S.T. sul tema del contributo delle nanotecnologie per la sostenibilità dell’architettura. continua a leggere...

 

***

28 aprile

AVVISO PUBBLICO PER LA RICERCA DI SPONSOR PER UN PROGETTO DI RICERCA
Progetto P.I.P.A.C. “Nuovi Percorsi Integrati per il paziente con Psoriasi/Artrite psoriasica e Comorbidità - Valutazione dell’indice di gradimento"

 

***

16 marzo

Lo IEMEST raggiunge nuovi traguardi:
https://www.goinginternational.eu/wp/de/the-euro-mediterranean-institute-of-science-and-technology-iemest-reaches-new-heights/

 

***

1 marzo

Una nuova scoperta, pubblicata sulla rivista internazionale “Journal of Proteome Research”, è stata realizzata nell’ambito di un progetto di ricerca che comprende ricercatori del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.). continua a leggere...

 

***

9 febbraio

Bando di Concorso per titoli per il conferimento di un premio di Ricerca per Giovani Ricercatori dal Titolo: "Sperimentazione di trattamenti conservativi innovativi basati su nanotecnologie per la protezione di materiali lapidei naturali" continua a leggere...

 

***

30 novembre

Un team di lavoro internazionale comprendente ricercatori dell’Università degli Studi di Palermo e dello IEMEST insieme con ricercatori polacchi (Medical University of Gdansk) e americani (University of Maryland) ha dimostrato un nuovo meccanismo di azione del chemioterapico doxorubicina in vitro. continua a leggere...

 

***

27 settembre

Ricerca anticancro: ricercatori palermitani partecipano alla scoperta di un chemioterapico che blocca le cellule tumorali.
In uno studio pubblicato da poco sulla rivista internazionale "Epigenetics", alcuni ricercatori dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (Manlio Vinciguerra, Francesca Rappa e Francesco Cappello), in collaborazione con scienziati italiani, inglesi, spagnoli, estoni, cechi e statunitensi, hanno dimostrato gli effetti e l’efficacia della guadecitabina, un chemioterapico, utile nel prevenire la progressione dell’epatocarcinoma, sia in vitro tramite l’utilizzo di modelli cellulari che in vivo tramite l’utilizzo di modelli murini. Lo studio è stato coordinato da Manlio Vinciguerra, mentre Francesca Rappa e Francesco Cappello hanno condotto i test e le valutazioni morfologiche. continua a leggere...

 

***

05 settembre

Importante risultato editoriale per ricercatori IEMEST
Antonio Palumbo Piccionello e Francesco Cappello hanno ricoperto il ruolo di Guest Editors per la prestigiosa rivista internazionale Current Pharmaceutical Design, curando la pubblicazione di un fascicolo speciale sulle prospettive future della terapia del morbo di Alzheimer. continua a leggere.....

 

***

28 luglio

CARDIO-METABOLIC DISORDERS: 1ST IEMEST MEETING

 

***

13 july

Sicilia-California: allo Iemest di Palermo partono gli incontri bilaterali di scambio
Incontri d’affari, workshop, incontri bilaterali mirati a obiettivi di cooperazione e promozione del territorio siciliano sia sul piano delle risorse scientifiche che sul piano dello sviluppo delle imprese. Questi gli obiettivi principali della giornata Sicilia-California organizzata, la mattina di mercoledì 13 luglio 2016, alle ore 11,00, presso lo Iemest di Palermo (via Michele Miraglia, 20). continua a leggere.....

 

***

18 maggio

Dal 18 maggio 2016 l’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.), presieduto dal Prof. Bartolomeo Sammartino, ospiterà per due settimane un gruppo di studenti di Medicina della prestigiosa Università americana di Houston (UH) in Texas. continua a leggere.....

 

***

14 aprile

Il progetto presentato da un gruppo di ricercatori dello IEMEST
(Principal Investigator: Filippo Macaluso; altri partecipanti: Kathy Myburgh, Valentina Di Felice, Fedele Termini, Antonella Marino Gammazza, Claudia Campanella, Rosario Barone e Maura Marino Gammazza) è stato selezionato per il bando Erasmus+ SPORT - Not-For-Profit European Sport Events. continua a leggere.....

 

***

3 febbraio

Una ricerca sul muscolo scheletrico pubblicata su Nature “Scientific Reports”.
Pubblicati sulla rivista “Scientific Reports” (gruppo editoriale “Nature”) i risultati di uno studio sull’anatomia molecolare del muscolo scheletrico condotto da un gruppo di ricercatori dello IEMEST coordinato da Valentina Di Felice (primo nome: Rosario Barone) con la partecipazione del gruppo del Prof. Sergio Adamo dell’Università di Roma “La Sapienza”. continua a leggere.....

 

***

18 gennaio

Una nostra ricerca dimostra un nuovo meccanismo per combattere il cancro al fegato.
Un team di lavoro internazionale comprendente ricercatori IEMEST oltre a colleghi inglesi (University College of London, Queen Mary University of London e Nottingham Trent University), olandesi (University Medical Center of Groningen), estoni (Tallin University of Technology), australiani (University of Sidney) e spagnoli (Campus Can Ruti), ha dimostrato per la prima volta un meccanismo attraverso il quale uno dei tumori più aggressivi del fegato (il carcinoma epatocellulare) è in grado di “difendersi” dalla chemioterapia. continua a leggere.....

 

***

30 dicembre

RICERCATORI IEMEST SPIEGANO IN UNA PUBBLICAZIONE UNO DEI MECCANISMI DI AZIONE DI UN CHEMIOTERAPICO
Ricercatori dello IEMEST, guidati dalla Dr.ssa Claudia Campanella, leader della Sezione di Studi su micro- e nanovescicole come biomarkers, hanno dimostrato per la prima volta uno dei meccanismi di azione di un noto farmaco antitumorale, il SAHA (suberoylanilide hydroxamic acid). Questo meccanismo prevede la nitrazione della proteina mitocondriale HSP60 che, a seguito di ciò, viene rilasciata dalle cellule tumorali. L'HSP60 in genere protegge le cellule tumorali dallo stress. La sua secrezione attraverso gli esosomi da un canto favorisce la morte delle cellule tumorali, dall'altro attiva una risposta immune antitumorale. Il lavoro è stato pubblicato questo mese sulla rivista ONCOTARGET (Impact factor: 6,359): http://www.impactjournals.com/oncotarget/

 

***

12 novembre

Il 13 e il 14 Novembre, nell’ambito del convegno: “Scienza nell’Antico / Scienza per l’Antico. Dal sapere scientifico in età ellenistica all’archeologia virtuale” organizzato dalla Regione Siciliana, il ricercatore IEMEST Francesco Di Paola relazionerà sul caso studio de “Il Tesoro degli Argenti di Morgantina”, continua a leggere....

 

***

4 novembre

I ricercatori IEMEST Filippo Macaluso, Kathy Myburgh e Giosuè Lo Bosco hanno vinto la seconda call del progetto MYGEOSS per applicazioni innovative nel settore ambientale e sociale.
I nostri ricercatori hanno proposto l'app "eQUOS" (Environment Quality for Outdoor Sports - qualità dell'ambiente per gli sport all'aperto): utilizzando degli open database sul monitoraggio dell'ambiente, eQUOS suggerirà all'utente se eseguire uno specifico sport all'aperto in una determinata area geografica sulla base della qualità dell'ambiente, ossia clima, acqua, zone costiere, e composizione atmosferica. Per ulteriori informazioni, visitare il sito: http://digitalearthlab.jrc.ec.europa.eu/mygeoss/results2.cfm

 

***

30 settembre

Il Direttore dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia nella lista dei Top Italian Scientists.
Il prof. Francesco Cappello, Direttore dell'Istituto, è entrato nella classifica della top italian scientist elaborata dalla "VIA-Academy". Tale classifica comprende scienziati italiani di tutte le discipline (scientifiche ed umanistiche) operanti in italia e nel mondo. La classifica è stilata sulla base dell'h-index, l'indice che misura sia il numero delle pubblicazioni internazionali, sia il loro impatto sulla comunità scientifica internazionale valutato sul numero delle citazioni bibliografiche. L'elenco completo dei ricercatori inclusi nella Top Italian Scientist List è consultabile presso: http://www.topitalianscientists.org

 

***

4 novembre

I ricercatori IEMEST Filippo Macaluso, Kathy Myburgh e Giosuè Lo Bosco hanno vinto la seconda call del progetto MYGEOSS per applicazioni innovative nel settore ambientale e sociale.
I nostri ricercatori hanno proposto l'app "eQUOS" (Environment Quality for Outdoor Sports - qualità dell'ambiente per gli sport all'aperto): utilizzando degli open database sul monitoraggio dell'ambiente, eQUOS suggerirà all'utente se eseguire uno specifico sport all'aperto in una determinata area geografica sulla base della qualità dell'ambiente, ossia clima, acqua, zone costiere, e composizione atmosferica. Per ulteriori informazioni, visitare il sito: http://digitalearthlab.jrc.ec.europa.eu/mygeoss/results2.cfm

 

***

29 settembre

L'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (I.E.ME.S.T.) propone uno stage presso l'istituto finalizzato alla realizzazione di un sistema software a supporto dello studio della patogenesi dell'emiplegia alternante dell'infanzia, una malattia neurologica invalidante la cui patogenesi è poco conosciuta. Tale studio è frutto dell'adesione dello I.E.ME.S.T al consorzio internazionale IAHCRC (International Consortium for the Research on Alternating Hemiplegia of Childhood). L’emiplegia alternante dell'infanzia è una delle molte malattie rare neurologiche il cui costo per la ricerca e per il sostegno alle famiglie viene comunemente sostenuto da associazioni specifiche, quali ad esempio l'IAHCRC, oppure attraverso il lavoro volontario e le donazioni di privati cittadini. Per inviare la propria candidatura, inviare una email col proprio c.v. a direzionegenerale@iemest.eu

 

***

29 luglio

Uno studio condotto da ricercatori IEMEST svela un possibile legame tra lipoproteine e asma
Uno studio condotto dai gruppi di ricerca dei Prof. Scichilone e Rizzo, ricercatori IEMEST, ha consentito di dimostrare per la prima volta che in soggetti asmatici le lipoproteine LDL meno pro-infiammatorie (LDL-1 e LDL-2) appaiono ridotte mentre le pro-infiammatorie (LDL-3 e LDL-4) sono elevate, rispetto ai controlli sani. Inoltre, le concentrazioni sieriche di LDL-1 (meno pro-infiammatoria) correlano positivamente con la funzione polmonare, mentre le concentrazioni sieriche di LDL-3 (pro-infiammatorie) sono inversamente associate con la funzione polmonare. Questi risultati suggeriscono che le LDL possano costituire un potente agente innescante le alterazioni infiammatorie delle vie respiratorie.

 

***

13 luglio

Uno studio correla l'obesità associata a resistenza insulinica all'Alzheimer
Due ricercatori IEMEST sono coautori di uno studio effettuato assieme a ricercatori del C.N.R. di Palermo, pubblicato su "Current Alzheimer Research" che correla la resistenza insulinica che si sviluppa in alcuni soggetti obesi con lo sviluppo della malattia di Alzheimer. In particolare, la resistenza insulinica determina, tra le altre cose, stress ossidativo e disfunzione mitocondriale nei neuroni delle cavie sottoposte a una dieta ad alto contenuto lipidico e questo porta a danni precoci patognomonici per la malattia di Alzheimer. Una terapia del dismetabolismo, quindi, può prevenire lo sviluppo di questa grave malattia neurodegenerativa in questa sottopopolazione di soggetti. Parte del lavoro è stato svolto adoperando le apparecchiature del Laboratorio di Neuroanatomia finanziato con fondi PON ‘Ricerca e Competitività’ 2007-2013, misura 4.1.1.4.
Per leggere il lavoro: qui

 

***

06 luglio

Un nuovo biomarker per il carcinoma del colon e del retto
Un gruppo di ricercatori dello IEMEST, coordinati dal prof. Francesco Cappello, ha pubblicato sulla rivista “CANCER” (l’organo ufficiale dell’American Cancer Society) un lavoro su un nuovo marker per la diagnosi e il follow-up dei pazienti affetti da carcinoma del colon e del retto. In questo lavoro viene mostrato che una proteina da stress (Hsp60) legata agli esosomi (vescicole secrete dalle cellule tumorali) è presente a livelli molto elevati nei pazienti che si sottopongono all’intervento e che i livelli della stessa si riducono drasticamente una settimana dopo l’intervento. Questo rende la ricerca dell’Hsp60 esosomale uno strumento per la diagnosi e il follow-up di questo cancro. Il lavoro è stato condotto in collaborazione con ricercatori dell’Università di Palermo, dell’Istituto Superiore di Sanità di Roma e dell’Università del Maryland di Baltimora, USA.
L'articolo è accessibile on-line: qui

 

***

03 giugno

Presso l’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia un centro per lo studio delle chaperonopatie del sistema nervoso.
Il sistema degli chaperoni molecolari partecipa allo sviluppo, al funzionamento, alla protezione e alla riparazione dei danni del sistema nervoso, dal momento del concepimento fino alla vecchiaia. Continua a leggere qui.

 

***

25 maggio

Giuseppe Venturella invitato a relazionare un congresso sul ciliegio selvatico a Chiusa Sclafani (Palermo)
Giorno 13 giugno 2015, in Piazza Castello a Chiusa Sclafani (Palermo), nell'ambito della 46 Sagra delle Ciliegie, si terrà un convegno sul Ciliegio, il Prof. Giuseppe Venturella, ordinario di Botanica Forestale e Micologia e Responsabile della Sezione di Botanica ambientale e micologia applicate agli ecosistemi agrari e forestali dello IEMEST, presenterà una relazione su "Aspetti botanici, ecologici e distributivi del Ciliegio selvatico"

 

***

21 maggio

Un giovane ricercatore dell'Istituto è stato premiato per una ricerca sul diabete e le malattie del fegato.
Il Dott. Angelo Maria Patti, componente della Sezione di Aterosclerosi, Diabete e Prevenzione Cardiovascolare diretta dal Prof. Manfredi Rizzo, è uno dei quattro vincitori della 1° borsa di studio in memoria di Carmelo Schembari. Il Dr. Patti è stato premiato per la sua attività di ricerca sugli effetti metabolici dei nutraceutici in pazienti con diabete di tipo 2 e steatosi epatica.

 

***

20 maggio

Un autorevole “Position Paper” sulle funzioni fisiologiche delle vescicole extracellulari.
Francesco Cappello, componente del Management Committee della COST action ME-HAD, è tra gli autori dell’importante lavoro sul ruolo fisiologico delle microvescicole e sugli esosomi. L’attenzione verso questo tema di ricerca è crescente anche a seguito della scoperta che queste vescicole possono essere prelevate da tutti i fluidi biologici umani (come ad esempio sangue, urina, saliva, etc.) e possono essere usati non solo come markers diagnostici e prognostici ma anche come strumenti terapeutici di diverse malattie dell’uomo, come il cancro, le malattie cardiovascolari e quelle infiammatorie croniche. Lo studio, pubblicato sul Journal of Extracellular Vesicles, può essere letto on-line cliccando qui.

 

***

19 maggio

Un ormone come potenziale agente anticancro.
Due ricercatori IEMEST, Antonella Marino Gammazza e Francesco Cappello, hanno preso parte ad uno studio condotto con colleghi delle Università di Gdansk e di Rzeszow, Polonia, che ha mostrato l’attività antitumorale del 2-Methoxyestradiolo, un metabolita fisiologico dell’estradiolo, un estrogeno prodotto dalle ovaie. Questo ormone si è dimostrato in grado di arrestare il ciclo cellulare delle cellule tumorali e indurne la morte cellulare programmata (apoptosi). Lo studio è stato pubblicato sulla prestigiosa rivista Oncotarget. Il lavoro può essere letto on-line cliccando qui.

 

***

18 maggio

Ricercatori IEMEST partecipano ad uno studio sulle alterazioni del metabolismo glicidico.
La ricerca è stata pubblicata sul Journal of Cell Physiology e ha riguardato gli effetti del “glucagon like peptide-2” (GLP-2) sul metabolismo di cavie trattate con una dieta iperlipidica. Il GLP-2 agisce come fattore protettivo contro l’alterazione del metabolismo del glucosio. Il lavoro può essere letto on-line cliccando qui. Hanno partecipato Francesca Rappa e Francesco Cappello.

 

***

 

Un ricercatore dell’Istituto EuroMediterraneo di Scienza e Tecnologia nella Top Italian Scientist. Il Prof. Manfredi Rizzo, Direttore del Dipartimento della Salute della Popolazione, Nutraceutica e Biomarkers....continua a leggere

***

 

Il prof. Francesco Cappello parteciperà come Invited Speaker al meeting "Experimental Biology 2015", che si terrà dal 27 marzo all'1 aprile a Boston, con una relazione dal titolo "Role of chaperones in healthy bowel and IBD"

***

 

ACCORDO DI COLLABORAZIONE TRA IL DIPARTIMENTO DELLA PESCA MEDITERRANEA ASSESSORATO REGIONALE DELL'AGRICOLTURA, DELLO SVILUPPO RURALE E DELLA PESCA MEDITERRANEA E L'ISTITUTO EURO-MEDITERRANEO DI SCIENZA E TECNOLOGIA (IEMEST) PER LA REALIZZAZIONE DEL CLUSTER BIOMEDITERRANEO IN ATTUAZIONE DELLA CONVENZIONE TRA EXPO 2015 SpA E REGIONE SICILIANA - ASSESSORATO AGRICOLTURA, SVILUPPO RURALE E PESCA MEDITERRANEA

***

 

PROGETTO CYBER BRAIN: PRIMA PUBBLICAZIONE SU RIVISTA “NATURE” Una ricerca del Dipartimento di Medicina d’avanguardia e Neuroscienze dell’Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia (IEMEST) è stata pubblicata il 24 marzo sulla rivista internazionale del gruppo Nature “Scientific Reports”. La Dr.ssa Antonella Marino Gammazza, principal investigator dello studio, racconta.....continua a leggere

***

 

Francesco Cappello, Direttore dello IEMEST, ha ricevuto la nomina a Adjunct Associate Professor alla Temple University College of Science and Technology, Department of Biology, Philadelphia, USA. Il riconoscimento porterà allo sviluppo di nuove forme di collaborazione tra le due istituzioni nel campo della biomedicina.

***

 

Un ricercatore dell’Istituto EuroMediterraneo di Scienza e Tecnologia nella Top Italian Scientist. Il Prof. Giovanni Li Volti, Direttore del Dipartimento di Biologia dello Stress, Epigenetica, Sport e Salute....continua a leggere

***

 

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UNA BORSA PER ADDESTRAMENTO ALL’ATTIVITA’ DI RICERCA SU UN PROGETTO DAL TITOLO:
“Isolamento di miceli e preparazione di estratti da macrofunghi di interesse alimentare, medicinale e commerciale finalizzato alla costituzione di una spore bank e di una spawn bank”

Scarica il bando - Scarica la domanda

***

 

Alberto JL Macario: <<Lo IEMEST luogo d’eccellenza dove poter fare ricerca e promuovere lo sviluppo economico ed intellettuale>>.

http://palermo.sudpress.it/_/stress-e-proteine-intervista-ad-alberto-macario/

 

***

 

***

1st Edition of the Master INNOVA - SEAV Training
link al video

 

***

Aggiudicazione definitiva POS DATA

Scarica il documento

 

***

Aggiudicazione definitiva ECOSISTEMI

Scarica il documento

 

***

Aggiudicazione definitiva Nikon Instruments S.p.A.

Scarica il documento

 

 ***

 

Aggiudicazione definitiva BECTON

Scarica il documento

 

***

CONVEGNO "INFORMIAMO LE PMI"

Sabato 29 marzo alle 10.30 al Castello Chiaramonte, in piazza Cavour a Favara il presidente, prof. Bartolo Sammartino illustrerà le importanti novità offerte da “Horizon 2020”, il più ricco programma per l'innovazione e la ricerca mai messo in campo dall'Ue, che nel periodo 2014-2020 distribuirà finanziamenti per oltre 70 miliardi di euro.

link alla notizia

***

PRESTIGIOSO PREMIO CONFERITO AL RICERCATORE IEMEST MAURO PESSIA

Lo scorso sabato 22 marzo 2014, è stato conferito il premio Telethon a Mauro Pessia, ricercatore in forza al nostro Istituto, per la sua attività di ricercatore condotta sia in Italia (presso l’istituto Mario Negri) che all’estero (in particolare presso il Vollum Institute for Advanced Biomedical Research). Il premio di oggi si pone in linea di continuità con il prestigioso riconoscimento di "Principale Successo della Ricerca Telethon" conferito al Prof. Pessia nel 1998. Gli studi del Prof. Pessia vertono sulle canalopatie e sui processi neurofisiologici regolati dai canali ionici.

***

UNO STUDIO IN COLLABORAZIONE CON LA NASA SULLE MALATTIE RESPIRATORIE

Presentato allo Steri, lo scorso 13 marzo 2014, nel corso del secondo meeting “Galveston -Palermo”, il progetto che ricercatori dell’Università di Palermo e dell'Istituto Euro-Mediterraneo di Scienza e Tecnologia, assieme ad altri partner europei, americani e australiani, stanno portando avanti assieme alla National Aeronautics and Space Administration (NASA) di Houston.
Questo progetto sarà portato avanti a Palermo da un gruppo di giovani ricercatori capitanati dal Prof. Fabio Bucchieri. Il progetto riguarda lo studio del differenziamento della mucosa bronchiale in condizioni di microgravità e di assenza di gravità e i risultati che saranno conseguiti avranno importanti ricadute nella comprensione dell’insorgenza delle malattie respiratorie nonché nella loro terapia.

***

 

PROGETTO CYBER BRAIN AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA LAVORI

Scarica il documento

 

***

 

Aggiudicazione definitiva LEICA

Scarica il documento

 

 

Secondo Meeting Galveston e Palermo

***

 

 

Aggiudicazione definitiva POLYMED

Scarica documento

***

 

REGOLAMENTO SERVIZI FORNITURE IN ECONOMIA CYBER BRAIN

Scarica il regolamento

 

***

 

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO DI UN PREMIO DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI DAL TITOLO: “SFIDE SOCIALI NELL’AMBITO DELLA SALUTE DELL’UOMO”

Scarica Bando - Scarica Domanda di partecipazione

 

***

 

Life Safety and Security (LiSS), la rivista scientifica open access dello IEMEST, è stata presentata da Going International nella sezione "Special of the month".
Leggi l'articolo: http://www.goinginternational.eu/wp/de/?p=2715

 

***

 

 

PROGETTO CYBER BRAIN
AGGIUDICAZIONE DEFINITIVA AHSI

 

***

 

 

Tirocini NEET:
le Vacancies per Biologo e Biotecnologo pubblicate in data 19/09/2013 sono state ritirate per ragioni tecniche.
In futuro potranno essere pubblicati nuove Vacancies.

 

***

 

 

Il recente lavoro del gruppo del Prof. A.J.L. Macario: "Chaperonopathies and Chaperonotherapy. Hsp60 as Therapeutic Target in cancer: Potential Benefits and Risks” published in “Curr Pharm Design" (2013 Jan;19:452-457 è stato selezionato per essere pubblicato su World Biomedical Frontiers [ISSN: 2328-0166] per l'elevato contenuto innovativo e il potenziale iimpatto sulla salute dell'uomo. World Biomedical Frontiers è una piattaforma che centra l'attenzione sulla ricerca biomedica d'avanguardia svolta in tutto il mondo e pubblica ogni mese articoli di notevole importanza per migliorare la salute o per prevenire o curare le malattie.

 

 

***

 

A seguito della pubblicazione del bando di gara, da parte del Ministero dell'Energia, dello sviluppo e della Protezione Ambientale, della repubblica Serba, lo IEMEST, in partenariato con Onda Energia e SGI Studio Galli Ingegneria, è affidatario delle attività di progettazione, ricerca ed esecuzione di cinque impianti idroelettrici (per una potenza di 4 MW) in Serbia, ricadenti nei territori di Tutin e Ivanjica.
Il 22 e 23 luglio, il capogruppo, insieme alla Signora Ministro Zorana Mihajlović, ha firmato il protocollo d'intesa, che costituisce il primo passo per l'avvio del progetto.
Maggiori informazioni all'indirizzo:
http://www.merz.gov.rs/lat/aktuelnosti/formirana-konacna-rang-lista-investitora-za-izgradnju-mini-hidroelektrana

***

 

 

Importante studio sulla correlazione tra invecchiamento e malattie epatiche

Il processo dell’invecchiamento predispone a disfunzioni epatiche. Comprendere come l’invecchiamento influenza la patologia molecolare delle malattie epatiche è di fondamentale importanza. Nella review “Liver disease and aging: friends or foes?” pubblicata sul prestigioso giornale Aging Cell, il nostro ricercatore IEMEST Dr. Manlio Vinciguerra, ricercatore anche presso l’University College London, discute le cause del fatto sorprendente che comuni malattie epatiche come la steatosi non alcolica, la steatoepatite non alcolica, la cirrosi e l’epatocarcinoma compaiono con una frequenza inferiore negli individui con più di 70 anni.

Ref: Sheedfar F, Di Biase S, Koonen D, Vinciguerra M. Liver diseases and aging: friends or foes? Aging Cell. 2013 Jul 1. doi: 10.1111/acel.12128. [Epub ahead of print]

***

BANDO DI CONCORSO PER TITOLI PER IL CONFERIMENTO
DI UN PREMIO DI RICERCA PER GIOVANI RICERCATORI

Bando_premio_di_ricerca_IEMEST_2013.pdf

 

Bando per la selezione di idee e progetti innovativi

CALL FOR PROPOSALS

“WORKING INTELLIGENCE, SPREADING KNOWLEDGE”

versione scaricabile

  

***

Lo IEMEST organizza il corso di I livello di GIS che offre ai suoi iscritti la possibilità di migliorare le competenze di giovani laureati, professionisti e impiegati della pubblica amministrazione circa l'uso delle nuove tecnologie applicate alla gestione dell'informazione geografica digitale in ambiente GIS (Geographical Information System) per la pianificazione del territorio e dell'ambiente.

Locandina informativa

***

IEMEST: A new vision and platform to enhance the progress of research and dissemination of knowledge in natural and social sciences

Published by: Going International Information Services

Article

*** 

 

Iscriviti alla Newsletter

Social Networks

WebMail